E tu cosa combini?

Cerco di sedurla, ma non ci riesco. È in grado di mutilarmi così velocemente, che alla fine tento di conquistarla con un attacco cieco e disperato, perché l’inferiorità numerica è netta.

Faccio breccia, e lei arrocca sull’ala di donna.
Ci sono ancora un paio di ostacoli, ma il monarca è lì, a pochi passi da me. Lo vedo. Sarà presto mio. E lei verrà con me.

Sembra quasi che stia esitando, ha poche possibilità, ma poi mi guarda col suo sorrisetto sornione, e io non capisco. Il suo re muove un agile passo verso A-1 e la mia regina, la perfida nera, per evitare la sconfitta totale, si arena in C-2.

Un altro stallo, amico mio. Un altro fottutissimo stallo.

Ma ci riproverò. Come sempre.

Rispondi