Guasti

R.: “Buonasera. Vorrei sapere se e quando verrà ripristinato il servizio. Siamo senza acqua da otto giorni…”
Op.: “Stia tranquillo, il tecnico è in dirittura d’arrivo, sta portando una pompa nuova. Purtroppo se n’è bruciata un’altra…”
R.: “Grazie per l’informazione.”
Op.: “Ma lei mi sta chiamando da Olmo, in questo momento?”
R.: “Veramente no, sono uscito perché dovevo andare a fare una doccia da qualche parte. Sa com’è.”
Op.: “Ah, sì sì, capisco. Ha ragione.”
R.: “Va bene, la ringrazio. Spero di ritrovare l’acqua, al mio ritorno. Potrei non avere fortuna, dato che non sono un rabdomante…”
Op.: “No, lo so, ha ragione, è una situazione imbarazzante.”
R.: “Un po’, in effetti, ma non finisce mica il cielo.”
Op.: “Scusi, solo un’ultima cosa: vorrei ringraziarla per la gentilezza e per la cortesia che ha usato; per non avermi investito con insulti di vario genere.”
R.: “Lavoro anche io nell’ambito dell’assistenza alla clientela e poi, comunque, il rispetto prima d’ogni altra cosa.”
Op.: “Grazie.”
R.: “A lei, buonanotte.”

Povero operatore.
L’acqua c’è.

Rispondi